Coronavirus, Robert Gallo: “Non è certo che il contagio si diffonderà al Sud del mondo”

“L’epidemia in corso in Italia non è esattamente come quella che si è verificata in Cina. E non credo sia scontato che il nuovo coronavirus si diffonderà in maniera sostenuta al Sud perché, mappamondo alla mano, stiamo notando una diffusione da Est a Ovest e viceversa, piuttosto che da Nord a Sud. Se guardiamo appunto il globo, vediamo che il virus, ad esempio, non si è diffuso in Russia, come nemmeno in Africa. Non sappiamo ancora perché, forse è un fattore legato alle temperature, forse no”. Lo ha detto, in un’intervista rilasciata all’Adnkronos Salute, il professor Robert Gallo, direttore dell’istituto di virologia dell’Università del Maryland, fra gli scopritori del virus dell’Aids e del primo testo per diagnosticare l’Hiv.

L’intervista completa su Il Fatto Quotidiano.