La ristorazione scolastica al tempo del COVID-19

La ristorazione scolastica (RS) rappresenta un settore della ristorazione collettiva in cui si concentrano aspetti di tipo preventivo, educativo e nutrizionale, di garanzie igienico-sanitarie e di sicurezza in un’ottica di benessere psico-fisico globale.

In accordo con le linee di indirizzo nazionale per la ristorazione scolastica emesse dal Ministero della Salute con provvedimento del 29 Aprile 2010, i pasti devono essere sicuri dal punto di vista igienico-sanitario, nutrizionalmente adeguati e bilanciati, e devono armonizzarsi con iniziative di educazione alimentare con la finalità di abituare gli alunni a nuove e varie esperienze gustative.

La SItI (Società Italiana di Igiene) ha pubblicato delle specifiche tecniche per la RS in relazione al rischio di COVID-19 (Linee indirizzo SItI, 2020).

La Delegazione Regione Lombardia dell’Ordine Nazionale dei Biologi (ONB), in virtù del ruolo di biologi specialisti nel settore della nutrizione, ha istituito un registro per osservare come le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado si siano organizzate in termini di RS in relazione al rischio Covid-19.

L’obiettivo primario è quello di descrivere come le scuole abbiano declinato le linee guida SItI, l’obiettivo secondario è quello di valutare l’impatto delle decisioni prese sulla salute dei bambini ed identificare possibili azioni correttive.

2254_912ded136f